Digital Workplace

Honu punta alla Real Time Hyperautomation

Grazie alla fusione con RobotIQE, la “nuova” Honu unisce sotto un unico marchio le competenze sul Business Process Management e sulla Robotic Process Automation, e amplifica la propria proposta adottando la soluzione IDP DocPro della svizzera Tcg Informatik Ag.

Il gruppo Archiva porta in campo con Honu la propria visione dell’iper-automazione in tempo reale (Real Time Hyperautomation) attraverso una digitalizzazione dei processi rapida e scalare, a misura di un business che non può certo attendere mesi per portare a terra il valore degli investimenti tecnologici.

Honu si propone sul mercato con 3 pilastri tecnologici distinti e complementari, che si possono riassumere in:

  • BPM – Digital Workplace

Luoghi di lavoro digitali per abbattere la complessità dei processi. Creazione di luoghi di lavoro digitali, che riuniscono tutti gli attori del processo su uno strumento di collaborazione che non conosce limiti fisici (pensiamo allo smart working). Con il Business Process Management vengono messi in comunicazione collaboratori di diversi reparti che devono contribuire all’evasione del processo eliminando le barriere organizzative. Ogni attore sa qual è il suo ruolo, quali sono i suoi compiti, quando deve agire e il responsabile ha in ogni momento la situazione sotto controllo. In particolare, Honu, predilige l’utilizzo di piattaforme BPM no-code che non richiedono competenze informatiche per la loro gestione, i cui punti di forza sono la velocità di implementazione (4/6 settimane per un processo di ordini d’acquisto) e l’estrema usabilità da parte degli utenti.

  • RPA – Digital Workforce

Aumenta virtualmente gli Fte, automatizzando le azioni umane ripetitive sostituendole con bot in grado di replicare il comportamento umano sulle macchine. Inserimento ed estrazione dati da più sistemi, controllo e quadratura dei dati su diverse strutture informatiche, calcolo e creazione di report. Questi solo alcuni esempi delle capacità di un Bot. Se con il BPM Digital Workplace si digitalizzano i flussi di lavoro tra persone con l’RPA Digital Workforce si fa in modo che le azioni da compiere siano solo a valore.

  • IDP – Intelligent Document Processing

Qualsiasi documento, da qualsiasi fonte, sulla giusta scrivania, praticamente il sogno di ogni manager. In molti ambiti aziendali, come l’HR, la logistica o gli acquisti, circola ancora troppa carta. Nelle organizzazioni ci sono enormi sprechi nei processi documentali. Si può dire che ogni volta che c’è una stampante una fotocopiatrice c’è un’opportunità di ottimizzare i processi e ridurre i costi. In aggiunta alle tecnologie già citate, la soluzione IDP (Intelligent Document Processing) adottata da Honu permette di lavorare il dato non strutturato (come carta, e-mail, Pec, mobile, flussi dati elettronici, ecc), coprendo così la totalità dei dati e quindi dei documenti che troviamo in circolazione all’interno dell’azienda. Chi inserisce i dati che ritroviamo sull’Erp? È in questo vuoto di automazione che interviene l’Intelligent Document Processing, utile in tutti quei flussi informativi e nei processi che vengono innescati da un dato che risiede su un documento non strutturato.


Archiva

“«Un altro passo nella realizzazione della strategia globale di Archiva Group, scaturita dal desiderio di anticipare le esigenze di un mercato sempre più veloce in cui la necessità primaria del business è portare valore immediato e al contempo continuare una strada di eccellenza che deve essere condotta parallelamente senza impattare l’operatività in corso»”, esprime così la sua soddisfazione l’ing. Ivan Stanzial, già managing director di Archiva Group e CEO di Honu, per un’operazione complessa, fortemente voluta e a lungo pianificata.


Se vuoi conoscere meglio come possiamo portare la process excellence nella tua organizzazione, chiamaci o contattaci direttamente, anche per fissare una demo.

DP