Digital Workplace

Domande e risposte col CEO di Kissflow

Quali sono le idee che hanno ispirato la piattaforma Kissflow? Che storia ci raccontano?
E quale vision si manifesta dietro il concetto di Digital Workplace?

Data la partnership tra honu e Kissflow, abbiamo deciso di porre qualche domanda al fondatore di Orangescape, Suresh Sambandam*, che gentilmente si è preso del tempo per darci le sue risposte e la sua visione in merito al nuovo importante concetto di Digital Workplace.

Suresh Sambandamhonu: Quale storia c’è alle spalle di Kissflow?
Suresh: Kissflow nasce dallo spin-off di un prodotto precedente, Orangescape Visual PaaS, che stavamo vendendo a grandi aziende per creare applicazioni orientate ai processi. Uno dei clienti che acquistò il prodotto si impegnò molto per personalizzarlo e creare una efficace user-experience. Fummo sbalorditi dal fatto che stessero cercando di utilizzare il nostro prodotto per creare flussi di lavoro (workflows). Andammo a vedere cosa facevano gli altri nostri clienti, e molti di loro lo stavano effettivamente usando per gestire i workflow. Da qui è scoccata la scintilla e abbiamo deciso di sviluppare un prodotto per disegnare processi aziendali… Kissflow!

Il nome del prodotto si basa sul principio universale KISS, ossia “Keep It Simple, Stupid” (alias: fai le cose in maniera semplice, senza inutili complicazioni!). Kissflow è una piattaforma low-code / no-code che semplifica la creazione di workflow per utenti aziendali senza alcuna conoscenza di coding. Ho sempre avuto la visione di “democratizzare la programmazione rule-based” e volevo offrire qualcosa di estremamente semplice da utilizzare sia per gli sviluppatori che per gli utenti aziendali. Kissflow è ora una piattaforma di lavoro digitale (Digital Workplace) che facilita la gestione dei workflow e la collaborazione su ogni tipo di lavoro.

honu: Come può Kissflow aumentare la produttività aziendale?
Suresh: Kissflow Digital Workplace offre un set completo di strumenti digitali da fornire ai collaboratori per migliorare e semplificare il loro lavoro quotidiano. Oggi la maggior parte delle organizzazioni usa una serie di strumenti diversi per gestire i processi, i progetti e le persone in maniera efficiente, ma nella realtà questi strumenti non si integrano facilmente tra loro.

Con Kissflow, i collaboratori possono recuperare e condividere facilmente le informazioni, integrarle con altri strumenti, creare processi e automatizzarli, incorporare strategie di tipo “agile” e gestire in modo efficiente i progetti. Kissflow può aiutare le organizzazioni a eliminare l’80% degli strumenti digitali (ognuno pensato per scopi diversi), fornendo al contempo un “quadro di lavoro” su cui le persone possono attivamente agire.

honu: Perchè imprese che stanno già usando proficuamente un ERP e/o un CRM dovrebbero adottare anche Kissflow?
Suresh: Gli investimenti delle imprese focalizzate sulla tecnologia si sono indirizzati su sistemi ERP e CRM causa il loro obiettivo molto strutturato su produzione e vendite. Però tutto ciò che non rientra dentro un ERP o un CRM viene di solito gestito attraverso email, fogli di calcolo e programmi di elaborazione testi. Ciò includeva il lavoro non strutturato e gli aspetti di collaborazione, ma anche quel lavoro strutturato che era al di fuori di ciò che i principali sistemi erano programmati per fare.

I sistemi ERP e CRM hanno continuato a svilupparsi, ma non sono stati in grado di includere tutti gli altri tipi di lavoro. La soluzione è quindi utilizzare un digital workplace unificato, e Kissflow è la prima piattaforma digitale unificata pensata per la gestione dei flussi di lavoro.

Kissflow Digital Workplace è un ambiente no-code all’interno del quale chiunque può creare un processo automatizzato, costruire una lavagna di progetto, gestire un flusso di richieste e ospitare discussioni aziendali, tutto in un’unica piattaforma smart e facilmente integrabile. Ciò significa che tutti i dipendenti possono utilizzare la stessa piattaforma per richiedere una nuovo assunzione (esempio di processo), coordinare i ruoli per il lancio del nuovo sito web (esempio di progetto), gestire le richieste online (esempio di gestione dei casi) e condividere le informazioni sulla prossima festa aziendale (esempio di collaborazione/comunicazione). Invece di tenere aperte dozzine di schede, tutto ciò può essere fatto da un’unica piattaforma. I digital workplace unificati mantengono il lavoro nel loro contesto in modo da poter comunicare e gestire le attività nello stesso punto in cui esse si svolgono.

honu: Qual è stato il caso più interessante che avete sviluppato con Kissflow?
Suresh: Uno dei nostri clienti aziendali stava cercando di adottare Kissflow partendo con un piccolo gruppo di utenti per risolvere e razionalizzare il loro processo di acquisto. Dopo una costante valutazione hanno capito che Kissflow è una piattaforma nella quale è possibile creare processi illimitati e oggi il cliente e il loro partner [ndT: il corrispondente di honu] hanno costruito quasi 87 processi! E c’è ancora molto spazio di espansione…

honu: Qual è il miglioramento più importante che un cliente può aspettarsi dopo l’adozione di Kissflow?
Suresh: La dipendenza degli utenti dall’ufficio IT si riduce drasticamente poiché chiunque può utilizzare Kissflow per creare i workflow di cui ha bisogno. Scalabilità, economicità, adattabilità e integrazione sono poi altre caratteristiche distintive di cui i clienti hanno notevolmente beneficiato. E ancora, Kissflow riduce il numero di strumenti che si utilizzano ogni giorno per svolgere il proprio lavoro.

honu: Qual è la sua vision per il futuro di Kissflow?
Suresh: Immaginate se le richieste effettuate dentro una finestra di chat venissero convertite in attività, e le richieste di ferie fossero compilate ed elaborate automaticamente, e i bug evidenziati in un forum avviassero subito un ticket… Aggiungete a ciò la possibilità di automatizzare attività ripetitive e combinare tutte queste informazioni per generare report analitici. Avere un posto di lavoro digitale del genere ridurrebbe al minimo la differenza tra un lavoratore on-site e un lavoratore “da casa” (smart working), portando inclusività. Questo è dove vogliamo arrivare.

* Riguardo Suresh: Suresh Sambandam è CEO di Kissflow, il primo digital workplace unificato che permette alle organizzazioni di gestire il proprio lavoro su un’unica piattaforma. Kissflow è utilizzato in 160 Paesi da oltre 10.000 clienti, tra i quali oltre cinquanta società Fortune 500.

Honu, gold partner italiano di Kissflow, è nata proprio per supportare ogni azienda a progettare il suo Digital Workplace in un’ottica di gestione di flussi di lavoro, ora anche in Italia!
Contattateci per maggiori informazioni e/o per prenotare una demo online.